Leggi i capitoli

Statistics

Content View Hits : 560539

JComments Latest

  • avlqvtp http://www.eatonsthejewellers.co.uk/jordan...
  • rbfhgli http://www.mujerzapatosaltos.es/265-zapato...
  • nproycy http://www.hotelgarni-rieger.de/adidas-neo...
  • Louis Vuitton Gözlük Erkek: http://www.verandan....
  • Zapatos De Futbol Soccer Exactly why is it importa...


Designed by:

Eloise Weiss PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Sunday, 25 April 2010 12:50

Eloise Larissa Weiss, Nazione di Aldenor, Societas di Medicina. Vent’anni, capelli e occhi castano scuro, unica figlia del Lord Cancelliere di Aldenor.
E’ cresciuta al Castello di Aldenor insieme ai ragazzi Vandemberg abituata a dividere con loro le attenzioni dei suoi genitori, ma da quando si è trasferita nella Vecchia Capitale conduce una vita completamente separata dalla loro. Vive al Collegium di Aldenor e divide le sue giornate tra la Scuola di Medicina, l’Ospedale della Misericordia dove svolge il suo tirocinio insieme agli altri aspiranti della Corporazione dei Medici e i ritrovi degli studenti che frequenta insieme agli amici.
Eloise ama dormire fino a tardi, il tè di Aldenor e i dolci, vestire di bianco o di nero, leggere e la pioggia. A volte assume un atteggiamento altezzoso e sfodera un’ironia affilata con la quale si difende dalle proprie insicurezze e dalle delusioni, ma ha una natura dolce e disponibile e ama moltissimo la sua famiglia e i suoi amici. Impulsiva e disattenta, difficilmente considera le conseguenze delle proprie azioni a meno che queste non mettano a rischio il suo amor proprio; è testarda e orgogliosa, rimanda sempre il momento di affrontare le cose e non riesce assolutamente a imparare nulla dai propri errori.

Immagine di Elisa Giampaoletti.

"Tenne lo sguardo fisso sul boccale di sidro che aveva davanti e cercò di concentrare su esso tutta la sua attenzione. Il battito accelerato del cuore, l’incresparsi degli angoli delle sue labbra, l’irrigidirsi dei suoi muscoli: sapeva che ciascuno dei tre poteva leggere le reazioni del suo corpo come un libro scritto a caratteri cubitali e trarne le dovute conclusioni, questo la portò automaticamente a respirare lentamente fissando la terracotta del boccale, la superficie porosa e irregolare, il bordo sbreccato.
Odiava essere trasparente"

 

"Una mano gentile le toccò la guancia. Lei non mostrò nessuna reazione mentre due dita si fermavano, delicate, sotto la tempia.
- Sei sempre così controllata? -
Eloise scrollò le spalle in un modo che poteva dire tutto e niente, la giusta sfumatura di indifferenza che le scendeva sul viso, un velo che sembrava sbiadirle i lineamenti.
L’autocontrollo, questione di semplice applicazione e lei era sempre stata un’allieva diligente"

 

Share/Save/Bookmark
Last Updated on Monday, 20 September 2010 20:28
 

Il trailer di Black Friars - L'ordine della Spada

Segui Virginia su

L'ordine della chiave

Ashton o Axel

Ashton o Axel